Archivi tag: Rapporto

Rapporto di Mandato 2004-2009

rapportomandato2k4-2k9
Clicca sulla copertina per scaricare il Rapporto di Mandato in PDF

Con questo rendiconto di mandato intendiamo portare a conoscenza di tutti i cittadini la storia amministrativa di questi cinque anni, il ruolo istituzionale dell’Amministrazione Comunale, che ha investito e promosso lo sviluppo della propria Comunità, dal punto di vista socio-economico, culturale ed ambientale.
E’ un preciso dovere rendere conto del nostro operato ai cittadini, perché vogliamo che sia compreso e giudicato.
Il lavoro svolto è stato teso a costruire un Paese più aperto, più efficiente, più solidale, basato sulla partecipazione, sul dialogo e sulla comunicazione con i cittadini.
Abbiamo voluto costruire un Paese più vivibile, ma soprattutto abbiamo avuto il coraggio di innovare: basti pensare al nuovo Piano di Governo del Territorio, redatto dopo 30 anni dal precedente Piano Regolatore Generale, e al nuovo Regolamento Edilizio che hanno introdotto elementi di bioedilizia e coordinate che prefigurano un nuovo Paese, con meno cemento, meno traffico, meno inquinamento e con più verde, più parchi (area Fornace, area ex Magnani), più parcheggi, più servizi. Abbiamo avuto il coraggio di bloccare l’insensato progetto dell’interporto ferroviario merci voluto dalla precedente amministrazione.
Vogliamo ricordare, inoltre, gli investimenti fatti nell’ambito dei servizi alla persona, che sono raddoppiati rispetto alla precedente amministrazione, sia nella quantità che nella qualità.
Abbiamo rivolto la nostra attenzione alla ricerca di una fattiva e costante collaborazione con le Associazioni attive sul territorio, vero fulcro della vita sociale, le quali troveranno una nuova sede nell’ex Municipio ristrutturato e trasformato in “Casa delle Associazioni”.
Abbiamo voluto una gestione economica all’insegna del rigore e della trasparenza slegata dagli oneri concessori e dai mutui, come invece avveniva in passato, e con una propria autonomia finanziaria, basata su criteri di economicità e su una spesa “fatta solo dove serve”, senza sprechi e senza opere faraoniche.
Le principali opere pubbliche realizzate nel nostro mandato sono: la Casa delle Associazioni, lo spazio pubblico nella Cascina Finardi, la rotonda di Via Giovanni XXIII, l’ampliamento del Cimitero, l’inizio della ristrutturazione della Biblioteca, il parco pubblico nella Fornace. Altre opere pubbliche sono state messe in cantiere. Soprattutto, in questi cinque anni abbiamo acquisito una grande quantità di patrimonio pubblico che risolverà definitivamente la carenza strutturale di spazi sempre sofferta a Madone.
Abbiamo cominciato a lavorare insieme, Amministrazione, Associazioni e Cittadini, per realizzare diverse e significative iniziative che valorizzassero le potenzialità della nostra Comunità. I risultati non si sono fatti attendere,  basti pensare al successo dell’Università degli Anziani, della Mostra Belotti, delle Giornate di Solidarietà, del CRED con la Parrocchia, ecc..
Abbiamo reintrodotto la celebrazione del 25 Aprile a Madone, che mancava da anni: non è un semplice evento, ma un dovere di rispetto per i nostri caduti, per la nostra storia e per la nostra democrazia; l’amore per la Patria è un valore  insostituibile.
Abbiamo incentivato e sviluppato i rapporti con la scuola e promosso le attività sportive, per una migliore formazione dei più giovani.
Questi sono solo alcuni spunti di programma sviluppati nelle sezioni successive. Amministrare una Comunità, secondo noi, non significa realizzare opere immani, ma attuare e potenziare i servizi necessari ad attivare interventi per una migliore qualità della vita. Questo è quello che abbiamo cercato di fare, anche se siamo consapevoli che ancora molto è da realizzare. Ma una cosa è sicura, abbiamo cercato di mettere in moto, con la nostra azione politica, un rinnovamento nella Comunità e di recuperare la nostra identità per un futuro pieno di fiducia e credibilità nelle istituzioni.
Nel richiedere la fiducia agli elettori vorremmo aver dimostrato un punto ben preciso: che il nostro impegno è sempre stato diretto nell’interesse dei cittadini e della collettività, senza favoritismi per qualcuno e per qualcosa, senza uno sterile esercizio di potere, ma sempre agendo in buona fede e per il bene di tutti. Vorrei a questo punto cogliere l’occasione per ringraziare per il lavoro svolto e per l’impegno profuso gli Assessori (Bruno Ceresoli, Martino Lego, Monica Paparella, Giuseppe Teoldi e, nella prima parte del mandato, Nicoletta Lodrini), il Capogruppo (Giuseppe Maggioni) e gli altri Consiglieri del gruppo “Vivi Madone” (Luigi Ferreri, Orietta Locatelli, Amedeo Mariani, Mauro Pagnoncelli e Pietro Liseo). Ad essi devono essere aggiunti altri collaboratori esterni (in particolare Germano Pagnoncelli, Luca Pelosi, Silvia Bonati), e tutti gli amici che ci hanno aiutato nel faticoso, ma entusiasmante percorso di questi cinque anni. Infine, un caloroso ringraziamento a tutti i collaboratori della struttura comunale (il Segretario dott. Ivano Rinaldi, i responsabili di settore, tutti gli altri dipendenti); senza la loro competenza e professionalità sarebbe stato impossibile realizzare quanto esposto nel presente documento.
Grazie!

firmasindaco